Venerdì 24 Febbraio

Aggiornamento: Giovedì 23 Febbraio - 20.27
Previsione meteo a cura di:

Ritratto di Conrad
"Conrad"
Sintesi: 

Transito di un fronte freddo da nord che interesserà specie il levante con possibili rovesci, ad esso seguirà una rotazione dei venti da nord in serata e quindi il ripristino di condizioni di bel tempo.

Consigli

Mattino:

Notte e mattinata molto nuvolosa da Savona verso levante con qualche debole precipitazione su Genova, Tigullio e spezzino.

Aperture a ponente, ampie su Imperia.

Verso tarda mattinata non si esclude qualche rovescio più consistente sull'estremo levante al confine con l'alta Toscana.

Pomeriggio: 

Pomeriggio inaffidabile tra il Tigullio e lo spezzino con possibili rovesci a macchia di leopardo, qualche rovescio anche sul settore centrale ma in rapido allontanamento verso il golfo Ligure. In prevalenza asciutto tra il savonese e l'imperiese.

Locali fenomeni anche sull'alessandrino entro metà pomeriggio, asciutto altrove.

Seguirà verso verso tardo pomeriggio e sera un generale miglioramento a iniziare da ponente con schiarite in estensione anche al centro e al levante.

Temperature: 

In generale calo specialmente dalla sera, freddo in montagna con lo 0 termico in serata in calo a 1300 metri.

Temperatura Minima: 
Temperatura Massima: 
13°
Vento: 

Da sud ovest al mattino, in rotazione a nord al pomeriggio e progressivo aumento dalla sera.

Mare: 

Molto mosso specie al largo.

Sabato 25 Febbraio

Aggiornamento: Venerdì 24 Febbraio - 06.47
Previsione meteo a cura di:

Sintesi: 

Bella giornata di sole con clima fresco e ventilato. Al mattino irregolare nuvolosità sull'entroterra savonese e sul basso Piemonte. Pomeriggio quasi totalmente soleggiato.

Consigli

Mattino:

Notte serena sulle coste, irregolari coperture su gran parte dell'entroterra e sul basso Piemonte.

Mattinata serena e soleggiata sulla Liguria anche se avremo residue coperture sull'entroterra savonese e spezzino. Nubi irregolari sul versante padano dell'Appennino e sulle pianure del basso Piemonte, ma senza fenomeni.

Nel corso della mattinata il cielo si manterrà sereno sulle coste e sull'immediato interno ligure. Le irregolari coperture interne del mattino tenderanno a lasciare spazio al sole. Ampie aperture sull'alessandrino, ancora irregolari coperture sulla provincia di Cuneo.

Pomeriggio: 

Pomeriggio in cui il cielo, salvo qualche timida velatura, si presenterà sereno su gran parte della Liguria. Sul basso Piemonte, sole con qualche nube locale sull'alessandrino, un pò di variabilità sulla provincia di Cuneo.

Serata serena su tutti i settori, qualche banco di nebbia si potrà formare sulla provincia di Alessandria.

Temperature: 

In calo i valori minimi con possibili deboli gelate nell'entroterra, massime comprese tra 7 e 12 gradi (tra costa e interno). Zero gradi tra 1400 e 1600 metri in pieno giorno.

Temperatura Minima: 
Temperatura Massima: 
12°
Vento: 

Moderato o forte da nord per tutta la giornata.

Mare: 

Mosso a largo, stirato sottocosta.

Domenica 26 Febbraio

Aggiornamento: Venerdì 24 Febbraio - 06.46
Previsione meteo a cura di:

Sintesi: 

Mattinata soleggiata, ma leggermente foschiosa. Nel pomeriggio le velature tenderanno a farsi più compatte da nord.

Mattino:

Notte serena su tutti i settori. Mattinata che si aprirà serena o al più lievemente foschiosa su tutta la Liguria e il basso Piemonte.

Nel corso della mattinata nessun cambio rilevante alle condizioni, salvo un lieve aumento delle velature da Nord, ma che non dovrebbero disturbare particolarmente il soleggiamento.

Pomeriggio: 

Pomeriggio in cui le velature da nord tenderanno a farsi più compatte sul basso Piemonte e sull'interno della Liguria. Da metà pomeriggio, sulle coste, il sole apparirà dietro a velature più o meno compatte.

Serata in cui il cielo sarà coperto quasi ovunque.

Temperature: 

Stazionarie o in lieve ripresa i valori massimi.

Temperatura Minima: 
Temperatura Massima: 
11°
Vento: 

Ancora da nord ma in attenuazione.

Mare: 

Mosso al largo, poco mosso sotto costa.

Lunedì 27 Febbraio

Aggiornamento: Venerdì 24 Febbraio - 06.46
Previsione meteo a cura di:

Ritratto di fede94
"fede94"
Sintesi: 

Dopo la parentesi soleggiata del fine settimana, tornano nubi e piovaschi.

Seguite i prossimi aggiornamenti.

Mattino:

Mattinata molto nuvolosa con possibili episodi instabili sul centro-levante. Coperture anche sul basso Piemonte.

Pomeriggio: 

Nel corso del pomeriggio le precipitazioni tenderanno a farsi moderate soprattutto sui settori di centro-levante e sul Piemonte orientale. Piovaschi o cielo coperto altrove.

Temperature: 

Stazionarie.

Temperatura Minima: 
Temperatura Massima: 
14°
Vento: 

Debole da sud.

Mare: 

Calmo.

Martedì 28 Febbraio

Aggiornamento: Mercoledì 22 Febbraio - 23.05
Previsione meteo a cura di:

Ritratto di Wario
"Wario"
Previsione:

Giornata caratterizzata da instabilità diffusa con piogge tra il debole e il moderato su tutti i settori della Liguria e del basso Piemonte.

Seguite i prossimi aggiornamenti.

Temperature: 

Stazionarie.

Temperatura Minima: 
Temperatura Massima: 
14°
Vento: 

Moderato da sud est.

Mare: 

Mosso.

Approfondimenti

Possibile neve a bassa quota tra venerdì pomeriggio e sabato?

Ritratto di Danineve
Pubblicato Martedì, 24 Gennaio, 2017 - 20:17 da Daniele "Danineve" Gori

Dopo la nevicata mancata del weekend scorso con ovvia delusione di chi ama e aspetta la neve in Liguria, ci troviamo nuovamente a commentare un nuovo possibile scenario nevoso per la Liguria tra venerdi pomeriggio e sabato, e a questo giro con probabilità di realizzo maggiori.

La dinamica a cui andremo incontro sarà ben diversa rispetto a quella della volta scorsa: ricorderete i nostri approfondimenti in cui si parlava di una bassa pressione in risalita dall'Africa e che avrebbe portato la neve in Liguria solo qualora fosse salita abbastanza di latitudine, tanto da garantire quel minimo di apporto umido da poter determinare fenomeni. E cosi non è stato, ad eccezione per l'estremo lembo sud occidentale del Piemonte (basso cuneese) e di parte della val Bormida occidentale (Bardineto - Calizzano) che hanno visto una debole spolverata fino a fondovalle.

Questa volta ci troviamo a commentare uno scenario diverso e diciamo anche più intrigante: non sarà più una depressione mediterranea a dettare le sorti meteo della Liguria, ma una corposa saccatura di estrazione artico marittima che durante la giornata di venerdi 27/1 è prevista "tuffarsi" nel Mediterraneo occidentale. A seguito di tale entrata si verrà a creare un minimo di bassa pressione che i modelli matematici vedono formarsi entro venerdi pomeriggio-sera a nord delle isole Baleari: da ciò ne scaturirà l'attivazione di correnti umide meridionali che raggiungeranno la Liguria e le regioni del nord ovest con un conseguente peggioramento delle condizioni meteorologiche.

In contemporanea a tale affondo affluirà da est aria fredda, alimentando ulteriormente il freddo già presente sul catino padano e conseguentemente aumentando le chance nevose a quote basse nell'entroterra ligure (segnatamente genovese di ponente ma soprattutto tutto l'entroterra savonese) e sul cuneese-alessandrino.

Modello GFS - Geopotenziali e pressione al suolo per venerdi pomeriggio.

Preferiamo non sbilanciarci ancora circa la quantità di neve che potrà cadere nel nostro entroterra e le rispettive quote, ma soprattutto è ancora troppo presto per parlare di un eventuale interessamento nevoso del settore costiero. Se confermata tale dinamica la neve sicuramente cadrà a quote molto basse tra il savonese e genovese di ponente a partire dal tardo pomeriggio di venerdi e per gran parte di sabato, ma prima di affermare se anche la costa avrà buone probabilità di vedere i fiocchi bianchi occorre ancora valutare due importanti e fondamentali parametri:

1) Le temperature dei prossimi due giorni sul basso Piemonte e alle spalle di Genova e Savona, ovvero da dove il richiamo di Tramontana Scura al suolo pescherà l'aria fredda. Fondamentali le temperature minime di venerdi mattina, non tanto sulla costa quanto appunto nell'entroterra e specialmente su alessandrino e cuneese.

2) La reale entità dei fenomeni: più le precipitazioni saranno intense, maggiore sarà l'omotermia della colonna d'aria e quindi più probabilità di vedere la neve fino a ridosso delle coste. I modelli ad alta risoluzione di giovedi ci chiariranno meglio con che precipitazioni avremo a che fare e quali tempistiche, tutto dipenderà da dove andrà posizionarsi il minimo depressionario.

Domani avremo sicuramente un quadro più chiaro e definitivo pertanto vi invitiamo a seguire i prossimi aggiornamenti, seguiteci anche sul LIVE e sul nostro FORUM con la discussione inerente alle emissioni modellistiche.